i nostri certosini

Gatto in appartamento? Arricchisci l’ambiente di situazioni stimolanti

 

i nostri certosini

Le naturali propensioni del gatto sono due: una spinta predatoria, che lo porta a rincorrere ogni oggetto in movimento, ed una esplorativa che lo rende curioso ed osservatore. Queste motivazioni innate devono essere quotidianamente stimolate e favorite, soprattutto se il nostro gatto vive in appartamento!  Si parla così di arricchimento ambientale, ovvero portare nell’ambiente del gatto elementi che possano favorirne il benessere psico-fisico: scopriamo insieme alcune situazioni e giochi da proporre al nostro micio per non farlo annoiare.

Stimolare il gatto con nuovi giochi

 

Proporre sempre nuove attività è il modo migliore che abbiamo per far divertire il nostro amico peloso e per far sì che sviluppi ingegno, astuzia e furbizia. Ai classici giochi a cui solitamente lo facciamo partecipare, come rincorrere un topo di peluche oppure un tappo di sughero, possiamo aggiungere dei veri e propri giochi di problem solving: in questo modo, il gatto riceverà una stimolazione mentale che lo porterà a crescere anche da questo punto di vista.

Un esempio? Possiamo utilizzare un rotolo di cartone all’interno dei quale inserire un premio (il suo biscotto preferito andrà benissimo): solo se il nostro gatto inclinerà nella maniera corretta il cartone otterrà il premio! Vi ricordiamo che ogni gioco di problem solving deve essere commisurato alle effettive capacità del micio e alla sua età.

Creare un ambiente “verticale”, a misura di gatto!

 

Come sappiamo ai gatti piace arrampicarsi su armadi, tavoli ed ogni altro elemento d’arredo che gli consenta di avere il controllo dell’ambiente. Favoriamo questa sua propensione! Come? Ad esempio, possiamo posizionare in casa dei cartoni per creare dei “castelli”, oppure posizionare le ciotole di cibo e acqua in alto, in modo che sia spinto ad arrampicarsi in giro per la casa. E’ bene anche posizionare sugli armadi dei cuscini, morbidi ed accoglienti, per consentire al gatto di riposarsi in un ambiente in cui si sente tranquillo e al sicuro.

Non hai acquistato un tira graffi? E’ il momento di farlo!

 

Il bisogno del gatto di graffiare è determinato dalla sua necessità di marcare visivamente il territorio e smussare le unghie. Anche in questo caso si tratta di bisogni naturali, che noi padroni di gatti dobbiamo assecondare! Per evitare scomodi incidenti di percorso, muniamoci di appositi tira graffi ed insegniamo al gatto il suo funzionamento.

Cosi potremo serenamente divertirci insieme al nostro gatto!

 

No Comments

Post A Comment